logo rjres

Archivio notizie

Normativa CEI 0-16 allegato M

Nuovi adempimenti in vista per gli impianti di generazione eolici e fotovoltaici di potenza maggiore o uguale a 100 kW già connessi o per i quali è stata presentata la richiesta di connessione alla rete MT in data antecedente all’1 gennaio 2013.  

Al fine di garantire la sicurezza del sistema elettrico nazionale è stata pubblicata la delibera 421/2014 che approva le modifiche all’allegato A72 di Terna in relazione alla possibilità di distacco degli impianti di produzione da parte del gestore di rete su indicazioni di Terna.

Le protezioni di interfaccia (SPI) degli impianti interessati dalla delibera, su richiesta del Distributore, devono consentire il teledistacco per mezzo di segnali inviati da un centro remoto.  Questi segnali verranno trasmessi tramite modem GSM in grado di recepire messaggi da parte del gestore di rete per l’apertura del dispositivo di interfaccia (DDI) e per i segnali di conferma dell’avvenuta apertura.  

I produttori (Utenti Attivi) che inviano entro il 30 giugno 2015, la comunicazione di avvenuto adeguamento degli impianti di produzione alle prescrizioni richieste e che, se l’impianto di produzione era tenuto alla corresponsione del CTS prima dell’intervento di adeguamento, trasmettono entro la medesima data anche la dichiarazione di adeguatezza di cui all’articolo 40 del TIQE (qualora non già inviata) hanno diritto, con riferimento ai medesimi impianti di produzione, a un premio pari a:

a) 800 euro per ciascun impianto di produzione di energia elettrica nei casi in cui siano presenti tre o più sistemi di protezione di interfaccia

b) 650 euro per ciascun impianto di produzione di energia elettrica nei casi in cui siano presenti due sistemi di protezione di interfaccia

c) 500 euro per ciascun impianto di produzione di energia elettrica nei casi in cui sia presente un solo sistema di protezione di interfaccia

Distribuzione Turbine Eoliche

Da Luglio 2014 RJR Energy Solutions distribuisce in Italia le famose Turbine Eoliche della Leading Edge. Ditta Inglese che progetta e realizza in Inghilterra le migliori turbine Micro Eoliche del mercato. Progettate per resistere alle condizioni atmosferiche più impervie, quelle dell'Antartico.

 

Delibera AEEG 243/2013

Questa volta come aveva anticipato la deliberazione 562-0103è il turno degli impianti allacciati alla rete BT di potenza superiore a 6kW, e gli impianti allacciati alla rete MT di potenza sino a 50kW, in entrambi i casi si parla degli impianti allacciati prima del 31 marzo 2012, in quanti gli altri già avevano “subito” le prescrizioni della delibera 84/2012.

In particolare le prescrizioni della delibera sono le seguenti.

 

Impianti collegati alla rete BT alla data del 31 marzo 2012 di potenza superiore a 20kW. Si dovranno adeguare entro il 30 giugno 2014

Impianti collegati alla rete MT alla data del 31 marzo 2012 di potenza sino a 50kW.Si dovranno adeguare entro il 30 giugno 2014

Impianti collegati alla rete BT alla data del 31 marzo 2012 di potenza da 6kW a 20kW.Si dovranno adeguare entro il 30 giugno 2015

L’adeguamento riguarda il paragrafo 5 dell’allegato A70, ed in particolare, in deroga a quanto indicato nello stesso, gli impianti dovranno rimanere connessi entro il range di frequenza 49-51Hz. Per quanto riguarda le macchine rotanti in impianti “tradizionali” le frequenze dovranno essere regolate come sopra entro i limiti delle macchine stesse.

Per rinnovabili forte crescita fino al 2030

ROMA - Per le energie rinnovabili si prevede una ''forte crescita fino al 2030'', e grazie ai ''miglioramenti nella competitivita' dei costi'' rappresenteranno ''tra il 69% e il 74% della nuova capacita' di energia in tutto il mondo, nonostante le attuali difficili condizioni di mercato''. Questo, in sintesi, quanto suggerisce una nuova ricerca dagli analisti di Bloomberg new energy finance, che parlano di un aumento degli investimenti annuali nelle rinnovabili.

Nello scenario ritenuto ''piu' probabile'' si parla di ''un salto del 230%'', con una spinta che arriva soprattutto da una maggiore ''competitivita' per l'energia solare ed eolica rispetto ai combustibili fossili''; e un contributo verra' dato anche da ''un aumento del roll-out di fonti di energia pulita non intermittenti'' come quella ''idroelettrica, geotermica e biomasse''.

La proiezione per il totale di capacita' installata di energia rinnovabile per il 2030 e' del 25% superiore rispetto all'ultima stima, a 3.500 GW (Gigawattora). Nel settore energetico, secondo la ricerca, il 70% della nuova capacita' di generazione, tra il 2012 e il 2030, sara' da tecnologie rinnovabili (tra cui le grandi centrali idroelettriche). Al carbone, al gas e al petrolio rimarra' il 25%; il resto al nucleare. In termini di potenza prodotta, la quota delle rinnovabili aumentera' dal 22% del 2012 al 37% nel 2030.

Gli analisti di Bloomberg new energy finance prendono in considerazione alcuni fattori determinanti, tra cui quelli economici, la crescita della domanda globale e regionale, l'evoluzione della tecnologia e i relativi costi, politiche per combattere i cambiamenti climatici e tendenze dei combustibili fossili. (ANSA).

Nuova procedura per la trasmissione telematica di RVC, RVP e PPPM

Il GSE comunica agli operatori che da oggi 18/04/13 per completare la presentazione di richieste/proposte trasmesse telematicamente al GSE, è necessario effettuare l’upload sul Sistema Efficienza Energetica della lettera di conferma di avvenuta trasmissione della pratica, così come generata dal Sistema, debitamente sottoscritta dal legale rappresentante.

La lettera di conferma dovrà essere caricata, in formato .pdf,  unitamente agli altri allegati richiesti.

Alla luce di quanto sopra riportato, la data di avvio del procedimento amministrativo coincide con la data di trasmissione telematica della lettera di conferma.

Di conseguenza, per le richieste/proposte trasmesse telematicamente a partire da oggi, l’applicativo informatico Efficienza Energetica costituisce l’unico canale per l’invio delle relative lettere di conferma. Non saranno ritenute valide lettere di conferma inviate al GSE con raccomandata o altri mezzi di comunicazione.

Di seguito si riportano le istruzioni operative da seguire per trasmettere la lettera di conferma al GSE:

  • compilare sul Sistema Efficienza Energetica le maschere relative alla presentazione di una pratica;
  • accedere al portale nella sezione “ricerca pratiche” e selezionare la pratica in oggetto;
  • compilare/confermare i dati del rappresentante legale;
  • effettuare il download della lettera di conferma trasmissione pratica precompilata dal sistema sulla base dei dati inseriti, stamparla e farla sottoscrivere dal legale rappresentante;
  • effettuare l’upload della lettera debitamente sottoscritta in formato pdf;
  • effettuare l’upload della fotocopia di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità firmato ed in formato pdf; 
  • effettuare l’upload della copia della dichiarazione di accreditamento per i soggetti accreditatisi in data successiva al 4 febbraio 2013 o per coloro i quali avessero fatto richiesta di variazione dei dati anagrafici;
  • cliccare sul tasto “trasmetti documentazione” per completare l’invio.

Si informano, inoltre, gli Operatori che a partire da oggi, con il Sistema Efficienza Energetica è possibile presentare le Richieste di Verifica Preliminare (RVP).

La verifica di conformità alle disposizioni del decreto 28 dicembre 2012 è eseguita dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, in base all’istruttoria predisposta dal GSE, ai sensi dell’articolo 6, comma 4, del sopra citato Decreto e può essere presentata solo se la tipologia di intervento non è direttamente riconducibile a quelle per le quali sono state pubblicate apposite schede tecniche di quantificazione dei risparmi o definite specifiche categorie di intervento, di cui alle tabelle A e B dell’allegato 1 dei DDMM 20 luglio 2004, all’allegato A della delibera EEN 9/11 e all’Allegato 1 del D.M. 28 dicembre 2012.

Bollettino Energia - Europa N.3

Da gennaio 2013, Corrente in collaborazione con APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea e RSE – Ricerca sul Sistema Energetico, pubblica sul proprio sito il Bollettino Energia-Europa, uno strumento che illustra a tutti gli operatori italiani interessati i bandi e le novità del settore energetico proposte a livello europeo.

Novità di settore, bandi di interesse, call for proposals, le iniziative di RSE in ambito comunitario, eventi e un’area dedicata alla offerte e domande tecnologiche europee, queste le sezioni riportate nel bollettino.

Un’ulteriore strumento volto a promuovere e aggregare le eccellenze nazionali messo a disposizione dal progetto Corrente del GSE con la preziosa collaborazione di APRE e RSE

Svizzera: in arrivo semplificazioni procedurali per il fotovoltaico residenziale

L’associazione solare svizzera Swissolar e l’agenzia elvetica per le energie rinnovabili A EE hanno pubblicato un comunicato congiunto per sostenere la riforma della legge sulla gestione del territorio predisposta della governo della Federazione, che include una misura per la semplificazione dei processi autorizzativi per progetti fotovoltaici su tetto. La nuova legge, attualmente in discussione al Parlamento svizzero, dovrà essere approvata da un referendum il prossimo 3 marzo e, se sarà approvata, entrerà in vigore il 1° gennaio 2014. Il provvedimento mira a ridurre il carico burocratico dei processi autorizzativi per impianti fotovoltaici integrati e per piccoli impianti. Ancora non sono state rese note le soglie di potenza per gli impianti che saranno accolti nel provvedimento. Sebbene i diversi cantoni avranno la facoltà di definire quali aree debbano richiedere comunque un’autorizzazione, con tale provvedimento le autorità locali non avranno più la possibilità di respingere sistematicamente le richieste di autorizzazione, come accade tuttora secondo quanto riferito da Swissolar. Fonte: Swissolar

Entro fine febbraio i consorzi autorizzati per lo smaltimento dei moduli

Il Gestore dei Servizi Energetici Spa (GSE) ha comunicato che pubblicherà sul proprio sito Internet entro la fine di febbraio una prima lista dei consorzi autorizzati per il riciclaggio e lo smaltimento dei moduli fotovoltaici a fine vita. Il quinto Conto Energia ha introdotto l’obbligo di adesione a un consorzio di riciclo per impianti entrati in esercizio a decorrere dal 1° luglio 2012. I consorzi avranno tempo fino al 15 febbraio per trasmettere la documentazione necessaria per la richiesta di idoneità. Fonte: Gestore dei Servizi Energetici Spa (GSE)